Cerca

Una campagna sociale

Il prefetto alla premiazione della campagna sociale contro l'usura promossa dalla Nuova Accademia Belle Arti di Milano.


La campagna

Il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Maria Grazia Nicolò, ha partecipato a Milano alla premiazione della campagna sociale di comunicazione sul tema dell'usura promossa dalla Nuova Accademia di belle Arti di Milano realizzata dagli studenti del triennio di "Graphic Design and Art Direction" diretti dalla docente di Sociologia dei processi culturali Patrizia Moschella. I ragazzi, sulla base della documentazione messa a disposizione dalla struttura del Commissario straordinario, hanno prodotto una serie di spot sul fenomeno dell'usura visto in un'ottica duplice, criminale e sociale.


Il messaggio agli studenti

Il Commissario Nicolò ha sottolineato, rivolgendosi agli studenti in platea, l'importanza di "parlare" alle vittime, che hanno difficoltà a denunciare per timore di possibili ritorsioni e minacce da parte degli usurai, spingendole a superare questo timore nella consapevolezza della presenza dello Stato al loro fianco, attraverso le attività di prevenzione e di contrasto del fenomeno e anche grazie al ristoro delle vittime garantito dal Fondo di solidarietà.

Il lavoro, patrocinato anche dalla piattaforma interuniversitaria di "Libera Milano", ha consentito agli studenti di ricercare linguaggi di comunicazione originali rispetto alla delicatezza del tema e alla complessità dei suoi risvolti sociali, fornendo spunti interessanti per l'elaborazione della campagna di comunicazione sul tema dei benefici economici in favore delle vittime di estorsione e di usura che l'amministrazione dell'Interno è in procinto di realizzare.

All'incontro ha partecipato, fra gli altri, anche la professoressa Eleonora Montani dell'Università "Luigi Bocconi", ateneo partner dell'ufficio del Commissario.

#usura #stato #studenti